Paola Brisotto, cantante!

Cresciuta ascoltando i vinili di Joan Baez, Beatles, Cat Stevens, Crosby Still Nash and Young e Segovia. All’inizio delle scuole superiori, con le amiche del cuore, fonda il suo primo gruppo, le “VELP”, con il quale spazia tra il pop e musical internazionale, prediligendo artisti come Whitney Houston, Mariah Carey, Dionne Warwick e tutto il genere che appartiene agli anni ‘60-‘70 degli USA. Assieme all’esperienza VELP, prende lezioni di canto con Lorena Favot e Laura Scomparcini, della scuola CEM di Pordenone. Quest’ultima le fa scoprire il metodo Voice Craft; partecipa quindi allo stage “Corso Voice Craft” con Elisa Turlà nel novembre 2002.

La svolta musicale avviene nel 2004 quando, trasferita a Padova per frequentare l’Università, entra in contatto con il suo primo coro Gospel.
Grazie ad amicizie in comune, incontra l’artista Susy Dal Gesso, con la quale condivide la musica e molto spesso il tempo libero. Susy, sua insegnante di canto dall’ottobre 2004 al giugno 2006, le fa scoprire il jazz e la guida con abilità nel miglioramento della tecnica vocale. Nel giugno 2005, frequenta il Masterclass Jazz con Jay Clayton e nell’ottobre dello stesso anno partecipa ad un workshop con la cantante jazz Sheila Jordan. Nel 2006, frequenta altri due masterclass sul canto: il laboratorio “Sing Vocal Power” con Elizabeth Howard e lo stage con Halbert Hera sulla dimensione del suono nel corpo.

Trasferita a Udine per lavoro nel 2010, si unisce al coro gospel Harmony Gospel Singers di Ronchis di Latisana (UD) e prende lezioni di canto con Irene Daffarra, che la accompagnerà fino a giugno 2012. Sempre nel 2012 entra a far parte del gruppo “Duodeno Live Trio” (ex Duodeno) e fonda la band rock “Morning Sunset” con altri cinque ragazzi. Successivamente, prende qualche lezione di canto con Marina Bargone ed entra a far parte della rockabilly band “Sparklin’ River” in cui sperimenta un repertorio rock and roll anni 50-60.
Nel 2015 si trasferisce a Pordenone. Qui, incontra Flavio Baldin con il quale crea il duo vocale “B2B Flavio & Paola” e successivamente anche Andrea Angius con il quale fonda il duo acustico “Sounds Good”. Nell’autunno 2016 partecipa al corso di “Beatboxing” a Roveredo, a cura di Nicola Pisano (Spritz for Five).

Si classifica al terzo posto al Pordenone Blues Festival il 20 luglio 2016 con il brano “Big Bad Handsome Man (Imelda May)” accompagnata dal bassista Marco Andreoni.

Dall’incontro puramente casuale con la cantante Federica Vampa, all’inizio del 2017, fonda il gruppo musicale Ladies Night. Con questa realtà, ha modo di spaziare dal soul, jazz, lounge, al rock, country e pop, fino ad arrivare alla disco music 70-80-90-2000. Con Federica, 

Nel 2018 crea il gruppo Southland, con i musicisti Manuel Piccolo, Manuel Verardo, Alberto Morello e Alessandro Cecchin, assecondando la sua grande passione per la musica country. Il progetto spazia dalle origini del country alle hits più recenti, coinvolgendo anche scuole di ballo e DJ. Il progetto prosegue con numerosi live e con nuovi musicisti: Ginger Bravo alla batteria, Massimo Roncolato alla chitarra e Marco Andreoni al basso.

Verso la fine del 2018, incontra casualmente il chitarrista Thomas Diana, che la coinvolge nel progetto musicale Studio8 come cantante insieme al cantante Matteo Cervesato e ai musicisti Brian Fedele e Giuseppe Farieri. Questa band, decisamente esplosiva, propone un repertorio divertente tutto da ballare spaziando dalla disco anni 70 al rock anni 2000: puro divertimento!

Con il bassista Alberto Morello, agli inizi del 2019, forma il duo voce e basso Sunset Shades. Ben presto, dalla necessità di completare il progetto con una base ritmica, si accosta alle percussioni e inserisce lo strumento cajon, oltre a cembali e shaker, quindi per la prima volta sia cantante che “percussionista”. Un gran bella sfida!

Con il chitarrista / cantante Marco Salvador, nel giugno 2020 forma un nuovo duo acustico City Lounge che ripropone un repertorio riarrangiato di cover in stile bossanova e lounge.

Ad oggi, Paola fa parte dei seguenti gruppi musicali: Ladies Night, City Lounge, Southland e Studio8, per i quali si occupa attivamente anche dell’immagine e della promozione.

LADIES NIGHT

Vocal DJ Femminile

LADIES NIGHT è un duo vocale femminile che propone un repertorio internazionale a 360 gradi che spazia dal jazz alla disco music adatto ad eventi esclusivi e a tema, per un pubblico che vuole divertirsi, ballare o semplicemente ascoltare. Il repertorio è pressoché illimitato, sempre in aggiornamento e spazia dagli anni 40 alle ultime hits, sia italiane che internazionali (inglese, spagnolo, francese). Ogni brano è cantato dal vivo e interpretato A DUE VOCI, su un sottofondo musicale che suona come la canzone originale. LADIES NIGHT è l’intrattenimento ideale per situazioni in cui il repertorio musicale si deve adattare in tempo reale alla tipologia di clientela, dove sia richiesto un coinvolgimento del pubblico e la capacità di spaziare con passione e professionalità attraverso diversi generi musicali durante lo stesso evento.

SOUTHLAND

Country Band

SOUTHLAND è la Country Band di Pordenone, un quintetto elettro-acustico esplosivo e coinvolgente che ama divertirsi e far divertire con uno spettacolo dal vivo, che spazia dai grandi Classici della Country Music alle Hit più moderne. Accompagnando le coreografie degli amanti del Ballo e riarrangiando brani di altri generi musicali in stile Country, la band sorprende il suo pubblico concerto dopo concerto. Tre voci, due chitarre, un basso e una batteria: SOUTHLAND è il giusto mix di energia, professionalità e creatività musicale targato “made in USA”! SOUTHLAND collabora con i DJ e le SCUOLE DI BALLO COUNTRY.

STUDIO8

Party Band

Gli STUDIO8 sono cinque musicisti, attivi da anni in varie formazioni, che hanno unito le loro capacità e passioni per creare uno spettacolo coinvolgente e adrenalinico di musica ed energia con l’obiettivo di divertirsi e far divertire ogni tipo di pubblico. Un cocktail musicale di medley i cui ingredienti sono i classici dance 70/80/90 fino alle ultime hits, sia italiane che internazionali, che hanno fatto e tuttora fanno ballare intere generazioni, il tutto con un forte contatto diretto con il pubblico.